SELENA CANDIA

Mi chiamo Selena Candia, ho 33 anni e lavoro nel campo della ricerca universitaria. Mi occupo di urbanistica, con particolare attenzione alla mobilità sostenibile, all’economia circolare e al turismo.
Il 20 e il 21 settembre sarò candidata alle elezioni regionali in Liguria nella coalizione di centrosinistra, con la lista “Ferruccio Sansa Presidente”. I piani estivi erano diversi: anche perché ho una bimba di quattro mesi e pensavo di dedicarmi solo a lei. Grazie all’aiuto della mia famiglia ho però capito che ce la potevo fare!
Abito a Sestri Ponente e sono sposata da due anni. Amo viaggiare, cucinare, la musica, il cinema. Sono laureata in architettura e ingegneria edile. Ho ideato e seguito diversi progetti europei per promuovere lo sviluppo sostenibile dei territori e pubblicato più di 25 articoli su riviste scientifiche italiane e internazionali. Devo essere sincera, non avevo mai pensato alla politica in vita mia, ma dopo anni che si parla di “ambiente” per recuperare voti grazie a un tema che tira abbiamo davanti un’occasione irripetibile: un ambientalismo sincero che si prenda cura della costa e dell’entroterra, con soluzioni che non possono più aspettare: politiche a favore della mobilità pubblica, nuovi parchi naturali, un turismo di qualità.

La Liguria è una terra meravigliosa che si sgretola dopo decenni di uso indiscriminato del suolo: con noi può diventare la prima regione del Mediterraneo a puntare sullo sviluppo sostenibile e creare nuovi posti di lavoro “Green”. Ma la politica non può fare da sola, per riuscire in questa scommessa serve il coinvolgimento di chi da anni si batte per questi risultati, come le tante associazioni che si prendono cura del proprio territorio per cercare di migliorarlo.
Immaginare una Liguria così sembra quasi un sogno, è vero, ma è un sogno a portata di mano. Raccontiamolo ai nostri amici, ai nostri genitori, ai conoscenti: (solo tutti) insieme potremo realizzarlo e difendere davvero l’ambiente in cui viviamo. Vogliamo prenderci cura del territorio. Vogliamo vivere in una Liguria migliore.

Mi chiamo Selena Candia, ho 33 anni e lavoro nel campo della ricerca universitaria. Mi occupo di urbanistica, con particolare attenzione alla mobilità sostenibile, all’economia circolare e al turismo.
Il 20 e il 21 settembre sarò candidata alle elezioni regionali in Liguria nella coalizione di centrosinistra, con la lista “Ferruccio Sansa Presidente”. I piani estivi erano diversi: anche perché ho una bimba di quattro mesi e pensavo di dedicarmi solo a lei. Grazie all’aiuto della mia famiglia ho però capito che ce la potevo fare!
Abito a Sestri Ponente e sono sposata da due anni. Amo viaggiare, cucinare, la musica, il cinema. Sono laureata in architettura e ingegneria edile. Ho ideato e seguito diversi progetti europei per promuovere lo sviluppo sostenibile dei territori e pubblicato più di 25 articoli su riviste scientifiche italiane e internazionali. Devo essere sincera, non avevo mai pensato alla politica in vita mia, ma dopo anni che si parla di “ambiente” per recuperare voti grazie a un tema che tira abbiamo davanti un’occasione irripetibile: un ambientalismo sincero che si prenda cura della costa e dell’entroterra, con soluzioni che non possono più aspettare: politiche a favore della mobilità pubblica, nuovi parchi naturali, un turismo di qualità.
La Liguria è una terra meravigliosa che si sgretola dopo decenni di uso indiscriminato del suolo: con noi può diventare la prima regione del Mediterraneo a puntare sullo sviluppo sostenibile e creare nuovi posti di lavoro “Green”. Ma la politica non può fare da sola, per riuscire in questa scommessa serve il coinvolgimento di chi da anni si batte per questi risultati, come le tante associazioni che si prendono cura del proprio territorio per cercare di migliorarlo.
Immaginare una Liguria così sembra quasi un sogno, è vero, ma è un sogno a portata di mano. Raccontiamolo ai nostri amici, ai nostri genitori, ai conoscenti: (solo tutti) insieme potremo realizzarlo e difendere davvero l’ambiente in cui viviamo. Vogliamo prenderci cura del territorio. Vogliamo vivere in una Liguria migliore.