PAULA BONGIORNI

Mi chiamo Paula Bongiorni, Paula alla genovese, sono nata a Sestri Levante il 26/12/1969. La mia è sempre stata una famiglia in cui si parlava di politica, e da adolescente lo pativo un po’, ma poi la politica è diventata importante anche per me.
Sono avvocato e consulente, mi occupo prevalentemente di diritto ambiente e di norme europee per la gestione di sistemi di qualità e certificazioni, ho approfondito in particolare la normativa 231/01 sulla responsabilità amministrativa da reato e la ISO 37001 anti corruzione.
Sono entrata in politica negli allora DS e in seguito ho continuato come indipendente di sinistra, ricoprendo la carica di assessore all’ambiente del Comune di Sestri Levante dal 2013 al 2108 e ho avuto modo di portare avanti una cultura ambientale, introducendo la raccolta differenziata spinta, il porta a porta per il centro storico e per le attività commerciali e aprendo il Centro del riuso, un locale all’interno del quale, 4 volte a settimana, i cittadini possono lasciare oggetti che non usano più, ma che possono essere utili ad altri
e possono altresì ritirare oggetti sempre a titolo gratuito. Tutto ciò promuovendo una visione inclusiva e soprattutto non votata al consumismo ma al riutilizzo. In questi anni ho collaborato con molte associazioni di volontariato, ma sono legata soprattutto a Legambiente di cui sono membro attivo, faccio parte del Centro di azione giuridica, da moltissimo tempo.
Di me, da un punto di vista più personale posso dire che sono soprattutto una persona curiosa, tutto mi interessa e cerco di approfondire quanto più possibile. Quando ero in amministrazione seguivo i lavori con grande attenzione per imparare il più possibile. Mi piace leggere, ascoltare musica, andare al cinema e a teatro e occuparmi della tribù che vive con me, due cani e tre gatti e un marito. Mi piacerebbe viaggiare di più, ma al momento ci sono molte altre cose da fare.
Ho accettato di intraprendere questo viaggio con Ferruccio Sansa perché mi ha convinta senza cercare di farlo. Mi ha convinta con il suo atteggiamento, la pacatezza e l’educazione con la quale sta affrontando questa campagna. Mi hanno convinto i compagni di viaggio, dallo staff agli altri candidati, siamo davvero un bel gruppo.

Mi chiamo Paula Bongiorni, Paula alla genovese, sono nata a Sestri Levante il 26/12/1969. La mia è sempre stata una famiglia in cui si parlava di politica, e da adolescente lo pativo un po’, ma poi la politica è diventata importante anche per me.
Sono avvocato e consulente, mi occupo prevalentemente di diritto ambiente e di norme europee per la gestione di sistemi di qualità e certificazioni, ho approfondito in particolare la normativa 231/01 sulla responsabilità amministrativa da reato e la ISO 37001 anti corruzione.
Sono entrata in politica negli allora DS e in seguito ho continuato come indipendente di sinistra, ricoprendo la carica di assessore all’ambiente del Comune di Sestri Levante dal 2013 al 2108 e ho avuto modo di portare avanti una cultura ambientale, introducendo la raccolta differenziata spinta, il porta a porta per il centro storico e per le attività commerciali e aprendo il Centro del riuso, un locale all’interno del quale, 4 volte a settimana, i cittadini possono lasciare oggetti che non usano più, ma che possono essere utili ad altri
e possono altresì ritirare oggetti sempre a titolo gratuito. Tutto ciò promuovendo una visione inclusiva e soprattutto non votata al consumismo ma al riutilizzo. In questi anni ho collaborato con molte associazioni di volontariato, ma sono legata soprattutto a Legambiente di cui sono membro attivo, faccio parte del Centro di azione giuridica, da moltissimo tempo.
Di me, da un punto di vista più personale posso dire che sono soprattutto una persona curiosa, tutto mi interessa e cerco di approfondire quanto più possibile. Quando ero in amministrazione seguivo i lavori con grande attenzione per imparare il più possibile. Mi piace leggere, ascoltare musica, andare al cinema e a teatro e occuparmi della tribù che vive con me, due cani e tre gatti e un marito. Mi piacerebbe viaggiare di più, ma al momento ci sono molte altre cose da fare.
Ho accettato di intraprendere questo viaggio con Ferruccio Sansa perché mi ha convinta senza cercare di farlo. Mi ha convinta con il suo atteggiamento, la pacatezza e l’educazione con la quale sta affrontando questa campagna. Mi hanno convinto i compagni di viaggio, dallo staff agli altri candidati, siamo davvero un bel gruppo.